Conosci i membri del Team

COACH 

Mi chiamo Marco, ho 22 anni, gioco a LoL da fine Season 6 e adesso mi trovo alla prima esperienza da coach. In precedenza sono stato proprietario e support di 2 team elo Diamond basso, di cui l’ultimo, Prototype, è riuscito a qualificarsi per lo Spring Split di SQ1 (competizione europea) e arrivare settimo su 12. Se come giocatore faccio della mia attitude e autocritica i punti forti, facendo tesoro dei consigli e delle esperienze raccolte nel tempo, come coach cercherò di trasmettere la stessa mentalità ai giocatori, influendo loro l’idea che un ottimo lavoro ripaga sempre e che il nostro obiettivo non è l’avanzamento di lega, ma migliorare come giocatori prima individualmente e poi collettivamente. Probabilmente per via delle mie micro-meccaniche non eccelse, ho sempre preferito un gioco basato sul macro-game e sull’importanza di obiettivi e pressione sulla mappa. Ai miei giocatori chiedo solo partecipazione. Il resto verrà da sé.

"Il più forte non è il più forte, ma chi si adatta al cambiamento"

 COACH

Mi chiamo Alessandro, ho 18 anni, gioco a LoL da fine season 4 e adesso mi trovo alla prima esperienza da coach. In precedenza sono stato membro attivo come jungler e adc di diversi team elo diamond/plat. Come giocatore punto molto su me stesso perché mi ritengo un giocatore che flamma poco, tilta poco e abbastanza forte. Punto sempre a migliorarmi perché penso di avere le capacità per farlo e penso di avere delle ottime meccaniche, infatti punto sempre a stompare la lane anche se ogni tanto perdo malamente. Ho ancora qualcosa da migliorare sul macro-game soprattutto se il game non sta andando come avrei voluto.

"Preferisco sbagliare che non fare nulla"

COACH 

Mi chiamo Amedeo, ho 23 anni, gioco a LoL da fine season 3.
Da tre anni gioco in scene “competitive”. Sono stato e sono tutt’ora membro attivo come jungler e fill cover di diversi team elo diamond/plat.
Sono alla mia quarta esperienza come coach di un team e altre come coach singolo player.
Come giocatore ero toxic prima di entrare nel limbo dei vari team dove ho giocato (quattro team). Da lì in poi ho assunto un comportamento molto chill. Punto sempre a migliorarmi perché penso di avere le capacità per farlo e penso di avere delle ottime meccaniche. Non ho un playstyle fisso, cambio a seconda dei vari match-up. Adoro basare i game sulla logica come se stessi giocando a scacchi. Il macro game è quel che più studio e penso di saperne abbastanza.
Tutti i game sono winnable con una buona mentalità e con una buona conoscenza del macro game.

"Darkness"